ALTA VAL DI SUSA, (TO) Piemonte, Italia

Domande frequenti

faq

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE

“NON C’E’ UNA SECONDA OCCASIONE PER FARE UNA BUONA PRIMA IMPRESSIONE.

Oscar Wilde

L’Home Staging è l’atto di preparare professionalmente una casa per la vendita/affitto ed è uno strumento di marketing e comunicazione di  supporto nella strategia di vendita immobiliare.
Vengono applicate le tecniche di marketing che normalmente vengono usate per ogni prodotto di mercato. 

Se consideriamo la nostra casa alla stregua di un’auto o di un gioiello, ci accorgiamo subito di quanto il mercato immobiliare odierno sottovaluti gli immobili e non sia in grado di catturare l’attenzione del possibile compratore in quanto normalmente le case in vendita o in affitto vengono proposte ai clienti in condizioni pessime o comunque in maniera tale da non far comprendere la potenzialità dell’acquisto o dell’investimento. 

L’HOME STAGING nasce negli Stati Uniti intorno agli anni ’80 e in questi anni si sta largamente diffondendo in tutta Europa.

L’Home Stager (oppure consulente d’immagine immobiliare – come provo spiegarlo io) è un professionista che ha seguito un percorso di formazione.

Al contrario di un architetto/interior designer/arredatore, l’home stager interviene non per personalizzare una casa in base ai gusti del proprietario, ma per spersonalizzarla, per renderla adatta ad una clientela più ampia.

 

 

L’Home Stager ha l’obbligo di formazione continua attraverso differenti modalità (eventi e seminari, e-learning, corsi convenzionati, ecc.), deve rispettare lo statuto della propria associazione professionisti (che vigila sulla condotta professionale degli associati e ha stabilito le sanzioni disciplinari da irrogare agli associati per le violazioni del medesimo codice) e il codice deontologico e di condotta, codice etico, che garantisce la trasparenza delle attività.
Le prestazioni per il cliente vengono stabilite tramite un contratto che tutela entrambe le parti.

 

Ai sensi del comma 4 dell’art. 2 della legge 4/2013 è stato attivato lo sportello di riferimento per il cittadino consumatore,  presso il quale i committenti delle prestazioni professionali possano rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti, ai sensi dell’art. 27 -ter del codice del consumo, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, nonché ottenere informazioni relative all’attività professionale in generale e agli standard qualitativi da esse richiesti agli iscritti.

Se il prezzo è giusto, in base al mercato, alla location, se l’annuncio è veritiero, scritto bene, e se la casa si presenta bene.

SI.

 

Nulla attira di più un acquirente di uno spazio pulito e ben definito, senza evidente traccia dell’attuale proprietario. Questo aiuta il potenziale acquirente a creare una connessione emotiva con la proprietà e un legame emotivo alla tua proprietà porta a una vendita più rapida e spesso per di più.

I risultati mostrano che una proprietà preparata professionalmente ha contribuito a un prezzo di vendita speso oltre le aspettative e che la vendita della proprietà è stata fatta più velocemente della media di mercato per quella zona.

 

L’Home staging opera SPERSONALIZZANDO l’ambiente, rendendolo attraente per più persone possibili, permettendo agli interessati di immedesimarsi nel ambiente.

Si tratta di attirare l’attenzione sulle caratteristiche positive della casa.

Ti aiuta creare il colpo di fulmine, l’effetto WOW  con quale ti fai notare. Tu devi far si che la TUA CASA sia quella che il cliente desidera.

 

L’Home Staging agisce sulla emotività, è il modo per convincere un compratore che la proprietà vista ha tutto il potenziale per diventare il nido, LA CASA, A CASA.

 

Ca 90% degli compratori guardano online PRIMA di vedere una casa.

La vostra casa dal vivo verrà presentata meglio di altre case con stesse caratteristiche sul mercato.

La vostra casa online si distinguerà dalla concorrenza.

La vostra casa avrà una marcia in più nelle fotografie utilizzate per gli annunci online e offline.

 

  • L’Home Staging è un investimento che economicamente ha senso.

  • Un Intervento di Home Staging non arriverà MAI ad essere cosi alto come la riduzione del prezzo di vendita oppure la perdita di entrate durante una lunga permanenza sul mercato.

L’Home Staging non è arredamento o interior design.

Quali sono le differenze?

 

Allestimento – vuol dire preparare, organizzare, mettere a punto. Come una mostra, una vetrina, predisporla secondo criteri di convenienza tra ambiente e oggetti per uno publico più ampio.

 

L’Home Staging non è una messa in scena, come viene malamente spiegato ogni tanto. Non è inganno. Piuttosto paragoniamolo alla preparazione di un prodotto per il mercato. È  marketing.

L’Home Staging non nasconde i difetti di una casa, ma sfrutta le qualità e rimedia i difetti.

 

Non sempre serve ricorrere a costose ristrutturazioni perché spesso bastano pochi semplici interventi sull’arredamento o sull’illuminazione per rendere la nostra casa più piacevole e darle quella marcia in più rispetto alle altre.

  • Una casa “troppo personale” sarà difficile da vendere/affittare perché per la maggior parte dei casi i gusti degli eventuali compratori non corrispondono a quelli dei venditori.

  • La prima impressione appena si arriva è determinante per la scelta.

Metto a disposizione dei privati, costruttori, investitori immobiliari e agenzie tutte le tecniche dell’Home Staging per attirare lo sguardo sui punti forti della casa, spersonalizzando l’ambiente e facendo scattare il colpo di fulmine che porterà alla vendita.

L’Home Staging permette ai professionisti dell’immobiliare di distinguersi dai concorrenti in termini di servizi e di valore aggiunto, di aiutare a motivare l’esclusività dell’incarico di vendita, ottenere cicli di vendita più brevi e limitare l’abbassamento dei prezzi. ​

HOME STAGING INTERNI 

  • INTERVENTO DI HOME STAGING PROPRIETÀ OCCUPATA

La casa abitata/arredata/vissuta, necessità un intervento di spersonalizzazione che la rende neutra, armoniosa, piacevole e adatta ad un numero più ampio di potenziali acquirenti/affittuari.
Dopo tanti anni chiunque si abitua alla propria casa e non riesce più a mettersi negli pani di chi compra.
Quando traslochi, porti con te tutti ricordi e beni con te, nella nuova casa. Quando vendi/affitti una casa, il potenziale compratore/affittuario non deve perdersi nelle tante distrazioni che una casa abitata e arredata, personalizzata, offre.

È come invadere il spazio di qualcuno. Non ti senti a proprio aggio, oltre che non ti lascia spazio a vederti con le tue cose in quello spazio.

Con sguardo espero e neutro vedo la casa come potrebbe vederla un potenziale acquirente e ti aiuto a sistemare i problemi.

 
 
  • INTERVENTI DI HOME STAGING CASE VUOTE

È un dato di fatto. Proporre case/alloggi completamente vuoti, non aiuta la vendita.
Il potenziale acquirente fatica ad immaginare (nella maggior parte dei casi) la sua vita, la sua quotidianità  in un immobile vuoto.
Fa fatica mentalmente a definire gli spazi e visualizzare le proprie cose in quella casa, e difficilmente ne capisce le potenzialità.

 
 
  • INTERVENTO DI HOME STAGING CASE/APPARTAMENTI – CAMPIONE/IN CANTIERE

Come per le case vuote o addirittura non finite l’intervento è destinato a dar l’impressione che la casa sia uscita da una rivista, senza i costi di un intervento di arredamento.
Il servizio dedicato a investitori immobiliari, costruttori/professionisti e per chi ha necessità di presentare spazi “campione” e organizzare eventi “Open Day” (Giornata dedicata, in cui lo spazio viene aperto al pubblico interessato a visitarlo. Ottimizza i tempi per le visite per gli agenti immobiliari/investitori/costruttori).

 

 

HOME STAGING ESTERNI
Come per le case, anche i giardini, le entrate, i balconi, le terrazze, influiscono sull’immagine generale di una proprietà ed è necessario prepararle al meglio, con piccoli accorgimenti, indipendentemente dalla stagione.

L’intervento di home staging potrebbe comprendere diverse operazioni, che vanno dalla pulizia professionale, allo sgombero di arredi obsoleti, alla riparazione di complementi e arredi riutilizzabili, alla decorazione dei muri, rimozione vecchie tappezzerie, rinnovare pavimentazione (ove necessario), disposizione diversa degli arredi, cambio di certi elementi tipo lampade, de-personalizzazione degli ambienti.
La semplice pulizia e il riordino non bastano.

 

In base al contratto, certe operazioni possono essere eseguite dagli stessi proprietari, su indicazione dello stager, oppure essere affidate a terzi.
A seconda dello scopo dello staging, questo verrà attuato in modo differente. Nel caso in cui la casa debba essere messa in vendita o in affitto, non si conosce ancora il potenziale inquilino, dunque i suoi gusti e le sue preferenze. Pertanto l’intervento di staging sarà rivolto alla spersonalizzazione degli ambienti, in modo tale da consentire a chiunque vi entri di sentire proprio l’ambiente e di immaginare liberamente gli arredi senza alcuna influenza.

Negli States è abitudine allestire completamente le abitazioni, con arredi presi in affitto sino alla conclusione della vendita o del contratto d’affitto. Di caso in caso si studierà chiaramente la miglior soluzione per i proprietari dell’immobile.

 

GLI STEP

  • Preparazione – Sopralluogo dell’immobile e predisposizione report interventi da fare, accettazione preventivo e pagamento (come concordato)
  • Intervento Pulizie professionali, decorazioni ecc (se necessario) Spersonalizzazione- si elimina il superfluo e tutto ciò che rende personale la proprietà, Allestimento, Servizio fotografico professionale
  • Disallestimento – Rimozione dell’allestimento dopo il servizio fotografico
  • Consegna – del materiale fotografico preparato per l’inserimento sul web o per la stampa
  • Sopralluogo – II servizio di Home Staging parte da una prima visita gratuita, durante la quale vengono analizzati attentamente gli spazi, pregi e difetti dell’immobile, il contesto e il target di riferimento in base al quale verrà presentata una proposta di progetto con una valutazione dei costi e tempi.
  • Consulenza – Rilievi e fotografie, rapporto sullo stato di fatto, proposta progettuale/relazione d’intervento dettagliata con spese da sostenere
  • Intervento – de-personalizzazione degli ambienti, riorganizzazione degli arredi esistenti, aggiunta (eventuale) di accessori e/o arredi, servizio fotografico professionale a scopo pubblicitario. ​

​ma può essere incluso in un preventivo

  • Eventuale rilievo se non a disposizione e se desiderato
  • Costi di manodopera generica e specializzata
  • Pulizia professionale degli ambienti
  • Acquisto, trasporto, montaggio & riparazione arredi.
  • Materiali, accessori, rivestimenti, complementi e mobili d’arredo
  • Direzione lavori
  • Arredamento a noleggio
  • Open Day

Si decide insieme quali sono le priorità e si lavora per ottenere il risultato desiderato, con il budget a disposizione.

Quali sono i fattori incisivi nella determinazione del prezzo finale?
Ovviamente lo stato del immobile, se la casa è vuota oppure arredata, se bisogna noleggiare/comprare dei mobili temporanei, se la casa e piccola o grande.. Una casa piccola spesso è più difficile da fotografare che una grande, al contrario di quello che si può pensare, una casa grande necessità però più tempo per l’allestimento.

L’investimento per un intervento di Home Staging è nettamente inferiore alla riduzione di prezzo che si renderebbe necessaria per concludere la vendita a seguito di un lungo periodo di stazionamento sul mercato immobiliare.

Sarò costretto ad abbassare il canone mensile/prezzo per cercare di trovare un inquilino/acquirente?​​

Cerchiamo di capirne i motivi! Il canone è troppo alto per le dimensioni dell’appartamento?
E’ vecchiotto e ha un arredamento ormai datato?
Le foto pubblicate su internet non gli rendono giustizia?
Presenta magari macchie di umidità o evidenti segni del tempo?
In questo caso farebbe pensare all’eventuale inquilino di dover spendere altri soldi per rinnovarlo o sistemarlo, cosa che tenderebbe ad allontanarlo. Oppure l’acquirente non avrebbe il “colpo di fulmine”.
È molto importante per conquistare il potenziale inquilino/acquirente che l’appartamento sia fresco e pulito, ben presentato, magari arredato, almeno parzialmente.
Pubblicando gli annunci su internet, è ormai assodato che gli annunci corredati di immagini sono molto più letti di quelli con solo testo.
Le immagini devono incuriosire e invogliare almeno a chiamare per chiedere informazioni. E’ molto importante dunque realizzare un bel servizio fotografico.

Risponderò con un’altra domanda: che senso ha lasciare per mesi un appartamento in vendita e poi abbassarne il prezzo per convincere il potenziale compratore?
Fai anche un calcolo. Quanto avresti potuto prendere per l’alloggio in questi mesi invece di perderli alla vendita?

L’Home Staging – la consulenza di immagine immobiliare – è un servizio offerto ai venditori di case per capitalizzare il loro bene più grande – la loro casa.

Mentre alcuni lo considerano un costo non necessario durante la vendita, molti lo considerano un INVESTIMENTO nella vendita della propria casa, sia in termini di tempo sul mercato che di rendimento finale.

Se si desidera avere un buon ritorno bisogna investire. Per vendere serve l’immagine. 

Il mondo in quale ti presenti fa la differenza, ma anche il modo in quale presenti una tua proprietà.

In un momento di crisi come questo, è fondamentale che l’appartamento faccia “innamorare al primo sguardo”! L’Home staging è basato sulla comparazione dell’immobile con un qualsiasi altro bene di consumo. Non venderemo mai una macchina senza prima averla messa a nuovo e lavata. Non ci presenteremo mai ad un colloquio spettinati o mal vestiti. Il principio è lo stesso: perché presentare un’abitazione sul mercato, magari su un sito internet, senza prima averlo “impacchettato” ? Un appartamento pulito, rinnovato, fresco, profumato, farà certamente un’altra impressione. Soprattutto, darà l’impressione a chi vi entra di dover investire solo per i nuovi arredi, e non anche per risistemarlo. Un vantaggio non trascurabile!

Dipende dallo stato del immobile.

Puoi provare a preparare te stesso/a la tua casa per la vendita ma non puoi valutare oggettivamente la tua casa perché sei troppo legato emotivamente alla proprietà.
I tuoi beni (mobili e accessori) distraggono gli acquirenti dal vedere la casa e ciò che ha loro da offrire, dopo tutto, sarà loro proprietà e dovranno vedersi vivere lì.
I venditori privati che tentano di occuparsene in autonomia semplicemente non vedono i difetti perché hanno vissuto in quella casa e si sono abituati.
Uno professionista di immagine immobiliare vedrà queste cose e le correggerà in modo che il potenziale acquirente veda solo le caratteristiche positive e se ne vada innamorato della casa.

Le statistiche del settore informano che solo 10% degli potenziali acquirenti di immobili è in grado di visualizzare lo spazio in una casa che stanno ispezionando. Riducendo al minimo l’ingombro, in modo che gli acquirenti possano vedere lo spazio e vedere se stessi vivendo nella proprietà è di vitale importanza.

La riduzione di prezzo sul prezzo richiesto dovrebbe essere l’ultima mossa.
Immagina di chiedere 390.000 € per la tua proprietà e il tuo agente ti consiglia di abbassare il prezzo di 10.000 € per attirare il potenziale compratore. Ciò significa che forse venderai a 380.000 € ma sai che gli acquirenti cercheranno di farti scendere ulteriormente. Cercheranno problemi che possono utilizzare a loro favore e faranno un’offerta ben al di sotto delle vostre aspettative al fine di coprire i costi delle riparazioni. All’improvviso il miglior prezzo che ti viene offerto è di 365.000 €. Ora sei in calo di 25.000 € dal tuo prezzo di vendita previsto.

Ora, immagina questo scenario con alcune modifiche alla storia. La proprietà è stata valutata 390.000 € e invece di una riduzione del prezzo, si chiama un consulente di immagine immobiliare. La proprietà viene rivista, vengono fatti interventi base e potresti aver speso forse qualche centinaio a qualche migliaia di euro, a seconda dei problemi. Anche se hai speso 2.000 €, ti restano ancora 8.000 € rispetto a se avessi accettato l’abbassamento di prezzo. Ora considera che la proprietà si presente bene e l’agente ritiene di poter effettivamente aumentare il prezzo richiesto perché anche chi cerca casa cerca una bella casa e il mercato rege. Viene applicato un prezzo richiesto di 415.000 € e la proprietà viene venduta in pochi giorni. Ora, meno il tuo investimento, hai guadagnato 23.000 € in più che è quasi 50.000 € in meno rispetto a una riduzione del prezzo. Mentre questo esempio può sembrare idealistico, ho visto esempi di come le persone si impegnano e investono nelle loro proprietà al momento della vendita e vedono risultati meravigliosi in relazione al prezzo richiesto e per quanto tempo sono sul mercato.

Ad ogni modo, ricordati che una volta che abbassi il prezzo richiesto non puoi tornare indietro.

Sì, ma a quale costo? Una casa in vendita ferma sul mercato ti sta costando soldi. Potresti aver acquistato la tua nuova casa e forse paghi due mutui. Dovrai continuare a pagare tasse e spese per un immobile che desideri vendere. Certo che l’agente suggerisca una riduzione dei prezzi se la tua casa è rimasta ferma sul mercato così a lungo. Vendere una casa più velocemente ti fa risparmiare denaro. Vendere una casa per più ti fa guadagnare di più. Un consulente di immagine immobiliare professionista ha una formazione specifica che garantisce che ogni caratteristica della tua proprietà sia evidenziata per ottenere questi risultati.

Ogni proprietà è diversa e quindi ha esigenze e requisiti diversi nella preparazione alla vendita. Alcune richiedono lavori più ampi mentre altre hanno semplicemente bisogno di un cambiamento nella disposizione dei mobili, decluttering di base e alcuni tocchi finali. Un’ispezione indipendente identificherà questi problemi, molti dei quali con cui avrai vissuto per anni e senza pensarci tropo. Il mio obiettivo è di fare la maggior differenza possibile con il minor impegno finanziario.

Idealmente, la preparazione professionale della casa dovrebbe essere completato prima che la proprietà venga inserita sul mercato immobiliare. Ciò fornirà all’agente una prima impressione forte della tua proprietà e quindi sarà più probabile che venga anche valutata e venduta ad un prezzo migliore. Se la tua proprietà è stata sul mercato e c’è stato poco interesse, prepararla professionalmente può essere l’alternativa a una riduzione del prezzo.

Rivedere la proprietà una volta che è sul mercato è abbastanza comune e i problemi possono ancora essere identificati e risolti in modo che la proprietà possa attrarre potenziali acquirenti.
Ricorda comunque che hai solo una possibilità per fare quell’impressione iniziale. Non sprecarla.

Piccoli interventi economici possono avere un effetto piuttosto di impatto e quindi dovrebbero essere presi in considerazione. Un consulente di immagine immobiliare sarà in grado di consigliarti su ciò che può essere fatto, ciò che deve essere fatto e tenere d’occhio il budget in ogni momento.

Ci possono essere problemi con una proprietà che possono essere identificate e con un piccolo investimento, risolte. Forse investire 500 € nella tua proprietà ora potrebbe farti guadagnare altri 5.000 € al momento della vendita e magari venderlo uno o due mesi prima, non un cattivo investimento a breve termine, vero?

Sebbene queste professioni sembrano uguali, in realtà sono mondi a parte. Il ruolo di un designer d’interni è quello di rendere la tua casa nel tuo stile, in base ai tuoi gusti e preferenze. Un consulente di immagine immobiliare in realtà mira a trasformare la tua proprietà in qualcosa che la maggior parte delle persone preferirà, per fare appello al numero massimo di acquirenti al momento della vendita.

MISÙN è si occupa della presentazione della tua casa.
Esamina ogni proprietà con i suoi pregi e affronta i problemi che creeranno la più piccola impressione negativa per gli acquirenti.
L’obiettivo è quello di evidenziare le caratteristiche positive di ogni proprietà utilizzando gli elementi già presenti nella proprietà ed evitando di spostare l’attenzione sugli aspetti meno desiderabili della casa.
Presentare la proprietà è ciò che faccio e posso aiutarti a ottenere il massimo per la tua proprietà al momento della vendita.

Uso una strategia che ti aiuterà a vendere “smart”!

Ho la formazione professionale per raccomandare solo gli aggiornamenti che porteranno il massimo ritorno sull’investimento.

Posso lavorare con i vostri mobili e accessori per ridurre al minimo i costi di allestimento.

Passo gli sconti professionali dei miei partner commerciali a te, per aiutarti a risparmiare.

Dedico 100% di me ad ogni progetto. 

GLI STEP

Scrivimi spiegandomi di cosa hai bisogno.

Step 1
– Stabiliamo un appuntamento per il sopralluogo oppure per la consulenza online.
Step 2
– Ricevi il preventivo gratuito /mail di conferma con le informazioni per il pagamento
Step 3
– Accetti e saldi il preventivo oppure l’acconto pattuito
(tramite bonifico, o direttamente con Paypal) – Per Paypal verificare le condizioni di pagamento sul loro sito.
Step 4
– Viene eseguito l’intervento/il servizio fotografico o effettuata la consulenza
Step 6
– Per l’intervento di Home Staging dopo la vendita/affitto viene eseguito il disallestimento
Step 7
– 
Consegna materiale

 

Collaboro con professionisti & artigiani dei vari settori per fornire un prodotto di qualità.

Non sono un agente immobiliare e non dipendo da nessuna agenzia.
​Non sono un impresa di ristrutturazioni, di traslochi o di pulizie, ma ne conosco diverse.
​Non sono un artigiano, ma ne conosco diversi.

Non aspettare il ribasso di prezzo – Contattami !

FAQ