Allestimento vs Arredamento vs Interior Design

v. tr. [der. di lesto] (io allestiscotu allestisci, ecc.). – 1. Mettere a punto, preparare, apprestare. Più com., oggi, auna vetrinauna mostraauna rappresentazioneuno spettacoloun evento. Rifl., non com., prepararsi, mettersi in ordine

Allestimento = Preparazione 

 

e l’Home Staging ?

L’Home Staging e allestimento temporaneo, ma non solo. È una tecnica di marketing che permette ad un immobile di piacere ed interessare a molte persone, che segue regole ben precise per quanto riguarda il target e la preparazione.

De-personalizzazione, ma comunque rimanendo aggiornati sulle tendenze di stile.

Si tratta di interventi leggeri, non invasivi e a basso costo per de-personalizzare gli ambienti in modo che i potenziali acquirenti possano immaginare di viverli.

 

L’obiettivo è vendere o affittare una proprietà velocemente e bene.

 

Le figure di interior designer e di arredatore di interni spesso si confondono. Ma ci sono differenze.
In realtà, sono due professioni differenti e autonome fra loro.
Per praticare con competenza queste professioni occorre avere solide basi tanto di disegno tecnico, quanto in materia di arredamento.
L’interior designer ha una competenza più vasta e un ambito d’azione più ad ampio raggio grazie agli studi approfonditi effettuati.

Arredare

 

v. tr. [lat. *arredare, di origine germ.; cfr. corredare] (io arrèdo, ecc.). – Fornire degli arredi necessari: auna stanzaun appartamentouna casa

Arredamento s. m. [der. di arredare]. – L’operazione dell’arredare; in senso concr., gli arredi, il complesso di oggetti mobili, decorazioni e installazioni fisse, con cui gli edifici, le abitazioni, i locali pubblici vengono attrezzati per l’uso al quale sono destinati: occuparsi dell’adi una casaprogettarecurare l’adi un negoziostudioconsulenza di a.; un aanticomodernoin stile.

 

L’arredatore di interni limita l’ambito di applicazione al solo design: i materiali e le tecnologie importanti per saper donare armonia ed equilibrio agli interni, ma non per poter rivoluzionare l’ambiente nelle sue fondamenta.

L’interior designer viene confuso con l’arredatore: la differenza tra i due è che il primo si occupa solo dell’aspetto estetico di uno spazio interno, per esempio la scelta dell’oggettistica, dei mobili, i colori dei muri o quadri dal collocare in un determinato spazio. Il designer di interni invece deve essere avere la conoscenza tecnica per sviluppare e applicare soluzioni creative per gli spazi che disegna.

Architettura degli interni = interior design

 

Il design degli interni o interior design è la progettazione degli spazi e degli oggetti d’uso comune all’interno di un luogo chiuso, sia esso un’abitazione privata, un esercizio commerciale, uno spazio ricettivo, un ambiente di lavoro.

“Il progettista presta particolare attenzione agli aspetti pratici e funzionali del vivere la casa, ad esempio che i mobili abbiano il giusto dimensionamento, che siano rispettati gli spazi di passaggio, che gli arredi siano disposti in modo comodo e funzionale, che i materiali e le tecnologie siano di buona qualità, che non ci siano potenziali pericoli per la salute di chi usufruirà di questi ambienti, l’abbattimento delle barriere architettoniche, la ristrutturazione architettonica e l’ammodernamento per nuove destinazioni d’uso, che ci sia un buon isolamento acustico, un buon rapporto fra consumi energetici e comfort, che tutto l’ambiente sia in armonia tra l’ingombro degli spazi pieni e l’utilizzo degli spazi vuoti.” – (Wikipedia)

Materie come impiantistica, ergonomia, estimo e nozioni tecniche rendono l’interior designer un professionista a tutto tondo, capace non solo di progettare l’arredamento, ma di poter anche ristrutturare gli elementi costitutivi dell’ambiente.

L’interior designer ha una libertà di ingegno e creatività totale che è sapientemente coniugata con conoscenze tecniche, perfette per supportare anche i più arditi progetti rinnovativi;

Personalizzazione, per ottimizzare gli spazi

 

L’obiettivo principale è soddisfare le esigenze di una precisa persona/famiglia ed adeguare lo stile degli spazi ai suoi gusti.

 

Si interviene per personalizzare la casa interpretando i desideri ed i canoni estetici di chi li abiterà.